mercoledì 23 settembre 2009

Svelo il mistero


Eeee hop.. come il migliore degli illusionisti, tolgo il velo che nasconde la donna tagliata in due e vi svelo il mistero!

A Berlino, il Frate taturalizzato "Re di picchè" ha fatto un bel botto.
L'intento era quello di correre al massimo e fino a 10° Km è stato cosi. Gambe pesanti fiato corto pieno di gente ma la media continuava a stare sui 3'55"
Al 18° ancora non riuscivo a prendere il ritmo che volevo e la media si è alzata un pò
E cosi anche alla mezza. Passo in un devastante 1.27 e rotti, che non sarebbe male, se non fosse che ero al gancio già da mooolti km.
Al 22 depongo le armi anche se la speranza non cede.
Ma le cose no migliorano e al 28° con mio sommo rammarico decido di proseguire non facendomi male e mollando un pò il colpo.
E' stato duro decidere di non combattere più. Ma quando non c'è la testa non si può proseguire di certo.
Comunque bella esperienza come al solito. La maratona ti lascia sempre qualche cosa di bello dentro.
Ora passiamo avanti, verso Ny dove non farò sicuramente il galletto, ma magari assieme a Simone e Jennifer mi toglierò qualche soddisfazione e faremo un bel giretto.
Poi il pace a Firenze, e si passerà a pensare alla stagione del 2010.

Il re di Picchè perde una battaglia chiude a 3.24.56 ma non ha mai perso la guerra. Raggruppa le sue 1000 carte e le rimette nel mazzo per poter sfoderare al momento migliore tutto quello che ha.
Allenamento c'è fiato anche perchè arrabbiarsi. Giornata storata.

Ciao ragazzi e togliamo la porta Fat e lasciamo entrare tutti!

10 commenti:

Fatdaddy ha detto...

Bon, tutto a posto.
Per un attimo temevo volessi comunicarci che avevi dato nuova luce al tuo nickname, chiudendoti in convento a recitare salmi...
Così è molto meglio!

Mathias ha detto...

..mi ci infilerei in valigia per venir a New York!!
Questa Berlino è andata così, hai da che ritenerti soddisfatto. In allenamento oramai sfoderi numeri che son impressionanti e valgon tempi ben più bassi di quel già tuo stratosferico primato! Devi solo concretizzarlo..(ma non è che ti si deve prima far incavolare come a Barcellona che ti era sfumato per un nonnulla l'obiettivo delle 3h..fatti cinghiare la schiena da qualcuno non sò). CATTIVO ti voglio Frate!!

Stefano ha detto...

Ogni maratona ha una sua storia. Non c'è niente da fare. Tocca accettare e ricominciare da capo. Ma tu ricominci da molto in alto e vedo che la delusione ti è già passata. Oggi sto io in depressione, 2 giorni con naso gocciolante e debolezza generale. Se domani non passa tutto mi comincerò a preoccupare. Porca pupazza.

Michele ha detto...

Minchia il birrone !!!, compagno di tutti i runners :)

Alvin ha detto...

Beh...tutti i veri campioni prima o poi fanno il botto... ti rifarai alla prossima...sempre che non sia il tatuaggio che ti porti sfiga!!!!

ha ha ha ha ha !!!

Diego ha detto...

Continua a battere il chiodo, il motore c'è !!!

P.s. quando ho visto le bionde......mi si sono illuminati gli occhi !

Drugo ha detto...

Beh dai, vedo che già all'arrivo sei stato capace di trovare consolazione nell'integratore al luppolo.
Poco altro di meglio.

Sarah Burgarella ha detto...

Decisamente meglio le foto a colori :-) Bye by Sarah

Simone ha detto...

La maratona si corre con la testa e poi con le gambe, se non c'eri con la testa il risultato era purtroppo segnato!!! Ma per fortuna in 5 settimane avrai New York, non darti troppi obiettivi, allenati senza crucci e magari proprio nella non facile New York potrai fare un'ottima prestazione!!!

Andreadicorsa ha detto...

quella birra mi ha fatto di colpo tornare in mente l'anno scorso a Berlino e i suoi maglifici ricordi, compreso il PB. Segui il consiglio di Simone e a NY ti andrà tutto bene. Una sola cosa mi sento di dirti, attenzione NY non è come Berlino, è molto ma molto più difficile!
Ci sentiamo