domenica 7 febbraio 2010

Coperture cercasi


Il titolo e la foto è eloquente. Sono a corto di idee per la sostituzione delle mie scarpe da corsa.
Ormai da 4 paia sono fedele alle Mizuno Precision 9. Mizuno ha deciso di ammodernarsi e la Precision 10 è una scarpa che non mi piace per niente, l'ho provata e, sia la tomaia che il nuovo sistema di intersuola non mi piace, perciò sono qui disperatamente a cercare una scarpa decente.
Ormai sulle mie precision blu ho più di 750km, e per una scarpa di 285gr non è una bella cosa!

Pensavo di variare un po con 2 tipi di scarpe diverse. Una più pesante e una più leggera.
Per la pesante e per i ritmi lenti volevo prendere la lunarglide delle nike. una 300gr puramente da strada. C'è chi ci corre bene e volevo rischiare una nike come scarpa d'allenamento.
E sono in arrivo da un amico bresciano le Adidas Adistar Boston 2009, scarpa da 265gr che mi piace molto con tomaiai leggera e intersuola leggermente morbido, con una peculiarita, L'aggiunta nel tacco di un paio di millimetri per avere una posizione più spinta in avanti del piede.

Speriamo bene xchè come noi tutti sappiamo la scarpa sono le ali di noi runner

Tornando ai miei allenameti, concludo una settimana di 5 allenamenti e gli stessi km della settimana scorsa 94.63km, nella quale avevo fatto 6 giorni di allenamento.

Lunedi : riposo
Martedi : 3x3000 con recupero 1k attivo a 4.10 di media (media delle rip 3.50 - 3.48 - 3.51) conclusi cosi i 16km fra riscaldamento e defa con una media di 4.03
Mercoledi : Trasformazione con un lento di 12km concluso con degli allunghi 5x500 (non ho contato esattamente quanti fossere, forse 4 o 5)
Giovedi : Un medio di 16km alla media di 4.11 con delle variazioni di velocità si 100mt
Venerdi : Nevicata copiova e impossiblità nella corsa. Riposo
Sabato : Lungo di 32km con delle accellerazioni di 500mt ogni 5km chiusura finale a 4.24
Domenica : 18km di scarico a 4.34 (che dura!!!)
Totale : 94.63km

Per Alvin, io chiamo trasformazione un allenamento che segue un allenamento di qualità. Che sia una serie di ripetute o un medio veloce, io il giorno dopo, questi tipi di allenamento, mi impongo un allenamento lento o rigenerante per trasformare l'acido accumulato e farlo smaltire al meglio. E' importante ricordare che dopo un allenamento di qualità il giorno successevo è sempre meglio fare un lento rigenerante, più importante anche di riposare.

Il frate non è ancora in forma, ha ancora qualche perplessità sulla resistenza e le ripetute anche sui 3000 non sono proprio ancora velocissime, ma stiamo sulla buona strada. E' solamente la seconda settimane che tiro un pò in allenamento e che macino un po di km, perciò aspettiamo ancora una o due settimane e vediamo che ne esce a Verona, dove non esagererò, ma spero di poter correre tranquillamente in 1.23

Bueno a tutti e se potete datemi qualche consiglio sulle scarpe che ho bisogno di racapezzolarmi in questo mondo cosi variegato come le calzature sportive. Si tenga conto che io sono abituato anche in allenamento a correre con scarpe leggere, perciò gia un 300 o un 310 sono scarpe pesantine per me. Pensate che volevo prendere el Adidas come prima scarpa :-)

Fat è un pò che non fai l'uscere. Vedi di fare qualche cosa valà, e SLAM

10 commenti:

Marco Bucci ha detto...

Frate : la leggera... Mizuno Aereo 7.... una gioia x i piedi...
La protettiva : Brooks Glycerin...
Daje un' occhiata e poi me sai dire...

GIAN CARLO ha detto...

La skylon pesa meno e protegge di +

Alvin ha detto...

Egregio,
sentitamente ringrazio per l'appunto da lei dedicatomi!
Sulle scarpe e sulla corsa, nessun consiglio...viaggio ancora 20 secondi più lento di te!
Ma se riesci a trovare le skilon, non rimpiangerai assolutamente le mizuno

Mic ha detto...

Io vedendo la precision 10 credevo che fosse cambiata molto poco dalla 9. Non so se cerchi una scarpa per gli allenamenti lenti o per quelli di qualità, ma visto i tuoi ritmi, ti consiglierei qualcosa di + protettivo (la precision è molto + simile a un'intermedia che un'A3). La lunarglide la trovo ottima e versatile: fluida nella rullata, comoda nei lenti, ma si comporta bene anche nei medi a 3'40". Sento dire che l'estrema morbidezza si sposa bene con i pesi leggeri. A me come scarpa ha veramente impressionato, mentre per contro non mi ci trovo assolutamente con le mizuno e credo di essere allergico al wave ;-)

superup ha detto...

Le lunerglide sono state la mia disperazione. classica scarpa mediocre (infatti nike la pubblicizzava come scarpa adatta a qualunque piede e ritmo)che infatti non eccelle in nulla, non va bene nei lenti, non va bene nei veloci...e in piu' si logora in tempi brevissimi

Mic ha detto...

Dissento: io la lunarglide la sto usando da poco, però sin da subito mi ha veramente impressionato. È molto ammortizzata, pur con un peso contenuto, sembra correggere i miei problemi di pronazione, anche grazie al mio peso piùttosto leggero (63kg). L'ho usata nei lenti, salita, fartlek e ieri in un medio su percorso mosso a 3.45. Credo di poter dire che sono fra le migliori scarpe mai indossate; l'impressione è quella di una corsa molto fluida. Per le scarpe si sa che tutto è molto personale!

Fatdaddy ha detto...

Ora che ho visto la foto delle tue vecchie scarpe mi spiego molte cose... :D

Pimpe ha detto...

io ho ripreso le precision 10 per allenarmi , ma non le ho ancora usate ..
per le gare uso le aero 7 .. dipende cosa vuoi fare e quanto pesi...
le elixir secondo me sono ottime , se non digerisci piu' le precision (amate o odiate.. non c'e' via di mezzo..) provale.. sono piu' leggere , io le avevo prese ma poi le ho cambiate con le nuove precision gialle.. vedi mio post ;-)
ciao

Tosto ha detto...

sulle scarpe non mi pronuncio, sono ignorante. Ma mi dicono che siano importanti per chi corre! ohoo sarà vero?

Diego ha detto...

....Azzo questa settimana hai fatto il doppio dei km....che ho fatto io.....

LAUNCH (Brooks)......