lunedì 23 marzo 2009

Nasco, vivo vivrò e morirò nella consapevolezza di agire in maniera errata, e mi diverte un mondo farlo! Lascia perdere quel che vogliono gli altri


Rientro da Roma con poco allenamento ma la convinzione che la distanza della maratona sia pur sempre un numero, ma che la martona in che sia una filosfia e un abnegazione ad un solo scopo.

Corro dai 21k agganciando il treno di Orlando "Uscu" e si corre bene per un 8 - 9 km le mie gambe girano e non faccio fatica a tenere i 4'08" anche cazzeggiando con la macchina fotografica fotografando Orlando e il suo dolore nel proseguire.
Come un fotoreporter di guerra parlo con lui mentre lo incito a tenere duro, ma alla fine il dolore al gluteo lo blocca con qualche passo camminato, e da li un crampo dietro l'altro rovinano la sua gara.
Più che altro non rovinano la sua gara ma la sua testa che ormai ha già archiviato il target di Roma per altro...

Orlà non ti preoccupare, io quella sensazione l'ho sentita a Vienna quando ho perso fiducia nel traguardo!
Ti rifarai al più presto e non sentire chi ti dice che sei un "10k men" tu sei quello che vuoi essere. Hai il motore per riprenderti in un tempo relativamente breve. Devi solo fare il setup delle gomme meglio. Non servono anni come ti dicono certi. Ci vuole qualche lungo e pensare non più alla maratona come a un numero e a un tempo, ma come a una filosfia di vita.
Ecco cos'è la maratona. Seguire uno scopo per poter arrivare ad un'altro. Preparare la maratona per poi stere bene.

Se togli i numeri e i tempi rimane solo un uomo sulla strada che corre con le sue gambe!
Non abbatterti e torna in strada (e tira su 2 lire) :-)

Chiudo il post con uno sprono a Orlando chiudendo anche cosi il mio lavoro di "aiutante psicologico" alla maratona di Roma. ahahahah Io aiutante spicologico ahhauahuahu vabbè!!!

14 commenti:

uscuru ha detto...

sei il massimo!!
e sei stato anke un grande compagno di "viaggio".
sicuramente alla prox e con buoni propositi.
adesso capisco... "cio' che non mi uccide mi rende piu' forte"
VAI ... E SPACCA TREVISOOO!!!

Stefano ha detto...

Hai ragione, la maratona va oltre i numeri. E tu ne sai qualcosa. Bisogna accettare il verdetto che ti dà e ripartire. Più ne fai e più si diventa umili. Comunque grande Stefano e poi ti ho visto in forma strepitosa, non hai un grammo di grasso a Treviso copriti e non prendere freddo alla pancia.

GIAN CARLO ha detto...

@Orlando, spacca tutto.
@Frate, sei fin troppo saggio per essere un ragazzo meriti subito le 2h e 58

Master Runners ha detto...

Stefano prima che mi risparisco ti volevo fare in bocca al lupo per Treviso!!
In bocca al lupooooo!!!!

Claudio ha detto...

Che post splendido! Me lo stampo e lo metto nella borsa delle gare, prima di ogni gara me lo rileggerò perché sarà la carica in più per affrontare le piccole o grandi difficoltà che si presentano inevitabili ad ogni corsa.
Complimenti a te e complimenti a Orlando...!

Mathias ha detto...

ti assumo a mental trainer.. ti regalerei potessi un 2h55 domani mattina

giampiero ha detto...

..a me nn mi citi mai, con tutto quello che faccio x te, dillo che farai 2h57 a Treviso grazie ai miei calzini ..e ad altro.. quel paio di ali che ti ho regalato!!!..heheheeheh

Mathias ha detto...

@giampiero: ali danesi? :-)

Ezio ha detto...

Settimana di concentrazione questa.Spacca Treviso! Allontana quegli undici sporchi secondi dalla tua mente e vinci.
GO STEFANO GO!

Fatdaddy ha detto...

Senza tregua e senza sosta, eh?
Vai alla grande e a Treviso sfascia tutto!!!

Giuseppe Sutera ha detto...

In bocca al lupo per la tua maratona, grazie per la foto e per la breve compagnia

Alvin ha detto...

Che la fortuna ti sia compagna in quel di Treviso, sull'uomo non ci sono dubbi c'è!!!
Che il vento ti sia alle spalle (2 anni fa, era di traverso da sinistra, se non esce un giornatone caldissimo, altro che 2:59!
In bocca al lupo!

Michele ha detto...

Forse dovevi dotarti di frusta, altro che aiuto psicologico :)

Lucky73 ha detto...

Si Orlando è un guerriero e i guerrieri possono tutto!